oro colato

from tumblr

from tumblr

Inutile, necessita mettersi una volta per tutte in testa che i problemi che ora l’Europa sta vivendo (profughi e clandestini, crisi economica, politiche comunitarie inconcludenti, linea politica non coesa, guerre combattute per altri che nulla, almeno a noi italiani, hanno portato e portano, spese folli spesso per un niente di fatto, se non il continuo e inesorabile spolpamento dei nostri portafogli, “mafie” a tutti i livelli, inquinamento, l’agricoltura in ginocchio, una schiera di politici venduti e funzionari a libro paga – i funzionari infine “innocenti”, per il come stanno andando le cose, perché esplicano un lavoro, non decidono alcunché, ma stanno agli ordini etc. – problemi che rischiano di portare l’Europa stessa all’implosione, all’islamizzazione e al terrorismo entro i nostri confini, a sommovimenti di ordine sociale, alla forbice “tra chi ha e chi non ha” sempre più larga, creando, in noi cittadini, continua incertezza, danni entro le nostre abitazioni, ingiustizie sociali, possibili violenze di vario genere e grado, furti legalizzati, più chissà che cosa)… dicevo, necessita mettersi in testa che detta situazione parte da lontano, non da oggi, perché frutto di un Sistema (il capitalismo-liberista-junglesco-imperialista-guerrafondaio, quello che infine ha vinto la Seconda Guerra Mondiale) che lo ha provocato. Se oggi assistiamo a ciò a cui assistiamo la colpa è delle finte democrazie in cui viviamo, di una cupola oligarchica-finanziaria che regge i giochi (90 super miliardari che, tramite le lobbies che gestiscono e i politici corrotti loro sgherri che stanno a ciò che gli si dice, come i partiti che rappresentano) e dei tanti asserviti alle stesse (per interesse personale, finta solidarietà, ipocrisia, calcolo, egoismo… che sempre più isolano il singolo, rendendolo unicamente un consumatore e un pollo da batteria da spremere all’occorrenza poi da lasciare al suo destino, perciò meno di un numero su di un libro di “superflui”). La colpa, e lo ripeto, di tutto ciò che ogni giorno assistiamo di folle, ingiusto, delirante, perverso, sporco è del Sistema che ci gestisce e che continuiamo ad alimentare senza fare alcunché, spesso rassegnandoci, evadendo il voto, tirando a campare o temendo di perdere il posto di lavoro o quel poco che i più hanno messo da parte. Se non si agirà, coesi, mirando allo smantellamento dell’ Impero del Soldo, della speculazione, dello sfruttamento, delle Bombe, inutile, qui e fuori da qui, lamentarsi. O “si colpisce al cuore il Sistema”, come nel ’68 e nel ’77 si diceva, oppure la centrifuga omologante dello stesso ci proietterà in sempre più sconcertanti orizzonti, in cui i pochi, coi loro buffoni di corte, ci faranno ballare nel loro teatrino come marionette prive di dignità e di onore. O adesso o mai più, prima che la marea nauseabonda in cui viviamo inghiotta totalmente il pianeta. O adesso o mai più. E tale lotta non ha più colore politico, ormai si è da una lato chi per il Sistema vigente e, dall’altro, chi contro allo stesso. Da un lato la Putredine dall’altro le Forze Sane. Quindi o si mira là dove si annida il vero male, altrimenti, ogni giorno, dovremo rincorrere possibili soluzioni a ciò che detto male genera, con lo stato di continua ansia, rabbia e alienazione che ciò comporta” –  Gian Ruggero Manzoni

Annunci

Informazioni su aldoricci

"Io gioco pulito ragazzi, ma se vi scopro a barare, vi porto via anche le mutande, e poi vi sparo nel culo!" (Robert Mitchum)
Questa voce è stata pubblicata in bersagli, dalle & nelle fogne, encomi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...