emigrazioni, im/migrazioni & via discorrendo

grandi flussi migratori del xx secolo

grandi flussi migratori del xx secolo

Inutile raccontarci chissà cosa… stiamo vivendo uno “stravolgimento” e, permettetemelo, un disastro epocale mai visto prima sul pianeta terra (e non mi si parli delle migrazioni verso America o Australia o Canada… a suo tempo erano realtà vastissime e ricchissime di tutto, la popolazione terrestre era molto meno numerosa e necessitava, qui e là, forza lavoro, cioè braccia – nel 1900 l’intera popolazione mondiale era di circa un miliardo e 650 milioni di individui così suddivisi: Africa 133 milioni, Asia 942 milioni, Australia e Nuova Zelanda 5 milioni – avete letto bene -, Europa, Russia compresa, 408 milioni, America Latina e Caraibi 74 milioni – avete letto bene -, Nord America 82 milioni – avete letto bene -, Oceania 6 milioni – mentre oggi siamo ben oltre i 7 miliardi di individui dei quali oltre 750 milioni sono europei, Russia europea compresa – nel 2050 gli uomini saranno, perché io non ci sarò più, 9 mliardi e nel 2150, sempre se non ci autodistruggeremo prima a colpi di bombe e veleni o una nuova pestilenza non arrivi o il pianeta non esaurirà le sue risorse, dai 10 ai 12/13 miliardi). Bene, si calcola che da 10 anni a oggi siano giunti in Europa circa 35 milioni di migranti dall’Africa e dall’Asia, ora anche dal Medio Oriente, per lo più diretti verso i Paesi del Nord Europa, quelli considerati più ricchi (in Italia abbiamo circa 3 milioni di regolari e 2 di clandestini – di cui il 30%, di questi ultimi, adesso profughi veri). La soglia del rigetto riguardo lo “straniero” i sociologi la pongono all’11%… cioè quando gli “stranieri” raggiungono l’11% della popolazione di una Nazione possono scattare fenomeni di rigetto (di ordine mentale, ideologico, ma anche istintivi… infatti non scordiamoci di essere degli animali). Se il flusso migratorio continuerà se non aumenterà, verso l’Europa, a questo ritmo, si calcola che tra non più di 6-7 anni si raggiungerà la soglia dell’11% (oltre gli 80 milioni di migranti), cioè ogni 10 europei, più di un migrante. Così stanno le cose, senza calcolare che l’Europa, seppure in calo demografico e ormai continente di anziani e vecchi, è in crisi economica, sempre meno c’è richiesta di forza lavoro, ha una percentuale di abitanti per chilometro quadrato molto alta (già adesso) etc. etc. nonché la Russia, che avrebbe posto, non accoglie. Quindi ? Poi Obama (al pari del Papa) alza il telefono (come ha fatto per la questione Grecia) e ordina di continuare ad accogliere… lui, che è il presidente degli USA (e l’altro, che dovrebbe pensare un po’ più a Dio e a casa sua), ordina a noi di accogliere gente a casa nostra perché è un’indecenza (e sono d’accordo) che quei poveretti muoiano annegati o soffocati causa la criminalità che sta lucrando su questo disastro, e lo ripeto, epocale. Quindi ? Cosa pensate che possa succedere con un buon 40% di Europei ( + i russi) che di Obama e del Papa non sanno cosa farsene ? Un’assimilazione-integrazione, lenta e graduale, di questi disgraziati potrebbe anche starci, se spalmata in 50anni (e forse, visto che siamo vecchi) potrebbe nel vero diventare una risorsa, ma adesso che risorsa è a questa velocità… forse, in Italia, per i caporali meridionali o gli industrialotti veneti che ingaggiano in nero ‘sti poveretti, oppure per la prostituzione, più o meno minorile, lo spaccio di droga e via così… ma nel resto dell’Europa dove le leggi sono molto più severe e le galere funzionano come andrà… forse il caos ? Inoltre necessita aggiungere che anche gli europei dell’ex blocco Sovietico stanno arrivando qua, quindi flussi migratori anche interni al continente da est verso ovest e verso l’Europa del sud – Italia e Spagna in particolare. Se poi ci dovessimo aggiungere anche l’Ucraina e magari, chissà, la Bielorussia, avremmo fatto tombola, e di sicuro, in 5 o 6 anni… non oltre. Quindi ? Me lo spiegate voi come andrà a finire tutta ‘sta faccenda con l’ISIS che invece di calare aumenta e con nessuno che ha voglia di depositare le armi né in Africa, né in Medio Oriente né in Eurasia ? Due possibilità… o succede un disastro qui da noi, con tanto di caccia allo straniero, oppure ci si mette tutti d’accordo, si spiana l’ISIS e tutti quelli che fomentano rogne nel mondo islamico e sub sahariano, e si tenta di gestire la faccenda in un altro modo (cioè mettendoli in condizioni a casa loro di poter sopravvivere dignitosamente)… ma anche le mutazioni climatiche ci sono contro, considerato che la desertificazione potrà toccare (se il tutto andrà avanti come gli scienziati dicono) anche l’Italia del sud. Esiste una terza possibilità… cioè che noi si migri tutti verso l’Africa e si lascino i migranti qua, a gestirsi loro la faccenda (ma temo che dopo 10 anni inizieremo a vederli ritornare da dove sono partiti… cioè ci seguiranno come ombre, ovunque andremo… e questo perché ? Mah! Anche se io lo so… ). Troppo veloce il tutto… e la velocità, in queste faccende, porta solo guai” – Gian Ruggero Manzoni

Annunci

Informazioni su aldoricci

"Io gioco pulito ragazzi, ma se vi scopro a barare, vi porto via anche le mutande, e poi vi sparo nel culo!" (Robert Mitchum)
Questa voce è stata pubblicata in encomi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...