racconti di primavera

Riccardo. b

Riccardo. b

Era così povero… che gli era rimasto un solo preservativo… guardava penosamente i resti dei rosicchiamenti del viagra nella scatolina portagioie… non ce ne era neanche per un 20 mg a dire tanto… e con meno di 50 non c’era niente da fare… so bene io come iniziare i grandi racconti… ve l’ho sempre detto… è l’incipit che tiene incollato il lettore… che rende ganzo anche lui… mentre si chiede quale possa essere il seguito di tanta mirabilia… è l’atmosfera Dostoevskij che arrapa… ancora non aveva digerito la patata lessa della sera prima… lo sapeva che il godimento si paga… l’aggiunta dell’aceto balsamico era stata fatale… poi dopo la diabolica mistura di un geffer… un malox plus… due gaviscom … un esopral… l’effetto stura lavandino aveva avuto successo… si sentiva leggero… anzi tutte le volte che si chinava… gli girava la testa… pensava che doveva essere così rendere l’anima a Dio… sentirsi svanire in un colpo… alla Coop aveva fatto una spesona di sette eurocazzi e quaranta cents… ma si era scordato la pasta d’acciughe… mi sapete dire che fine ha fatto la marca Balena?… c’era il bel mondo del quartiere nel supermercato… i pensionati girellavano… i lui e le lei in coppia… lei al reparto verdure lesse… lui guardava in continuazione dentro al portafoglio… per arrivare alla coop passava dall’infame fiumiciattolo fi/renzino denominato Mugnone… un timido raggio di sole spingeva gli ottantenni a fare due passi come degenti… camminano con le mani dietro la schiena… è tutta una vita che si devono reggere… fanno gran cenni alle auto quando devono attraversare… eppure non rinunciano all’aria… allo stare ancora upon the stage… l’effetto biancheria da stendere aveva avuto un insuccesso clamoroso… con le mani tremanti non aveva retto bene il golfino già cachemerino… che tutte le mattine stendeva all’aria…la molletta lo aveva tradito… così che il golf si era suicidato nel giardino dei vicini… giaceva contratto e scomposto… mentre la cagnolina ci ha fatto sopra una pisciatina” – Riccardo. b

Annunci

Informazioni su aldoricci

"Io gioco pulito ragazzi, ma se vi scopro a barare, vi porto via anche le mutande, e poi vi sparo nel culo!" (Robert Mitchum)
Questa voce è stata pubblicata in encomi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...