nell’ex bel paesino

go hunt yourself from

go hunt yourself from

Vai a caccia di te stesso la didascalia dell’immagine qui appresso, come dire fottiti  ex bel paesino del cazzo & contro/cazzo auto/deprivato/si di guts, di coglioni, a partire dai pargoli tirati su & giù da la mamma – i padri si son per lo più dati – ergo mammolette addivanate rivendicanti tutti i diritti incorporati – tutti i frutti d’antan –  annessi & connessi.

In questo ex bel paesino ridotto allo spettro di se stesso, devastato dalla speculazione edilizia e divelto dalla corruzione, non si può praticamente far più niente come per esempio parcheggiare, scopare, fecondare in modo assistito, sposarsi con membri & membre  dello stesso sesso & via discorrendo.

Un paesino paralizzato in tutto e per tutto dove non si può né comprare – redditometro ed eventuali procuratori finanziari decurtano i risparmi e fanno la spia ai compari di Equitalia and CO – e nemmeno vendere immobili persino altolocati per via del supposto mercato – in italy quello libero non esiste – paralizzato & via discorrendo.

Un paesino con una burro/crazia micidiale che costringe (al suicidio) gli imprenditori – gli im/prenditori rimangono – a s/fuggire in altri paesi come del resto le eccellenze e i cervelli asfissiati da un sistema corporativo basato tout court sulla mediocrità & via discorrendo.

Un paesino dominato dall’ossessione della così/detta politika onnipresente & inconcludente per lo più gestita da criminaloidi incompetenti & via discorrendo.

Un paesino abbarbicato al suo imperituro catto-fascio-comunismo dedito dedicato alla sempiterna analisi dei sessi degli angeli, nonché asservito & dominato dal Vatic/ano – non si può scopare, fecondare in modo assistito, sposarsi con una persona dello stesso sesso (repetita iuvant) & via discorrendo.

Un paesino dove non si può circolare liberamente visti & considerati gli innumeri autovelox, con il più alto prezzo europeo delle ammende, il più alto prezzo europeo dei pedaggi autostradali con perenni men at work anche quando non si scorge anima viva & via discorrendo.

Un paesino dove non si può né imprendere né dare lavoro visto & considerato il cuneo fiscale (leggi anale in senso psico/anal/itico) appositamente studiato per mantenere a stufo e a stanco burocrati nulla-facienti, nonché i loro super spondati dirigenti con compensi, prebende & vitalizi mega-galattici a detrimento dei così/detti contribuenti comunque proni quando non consenzienti.

Un paesino dove il così/detto ceto politiko batte tutti i record mondiali in fatto di emolumenti, detrazioni anali & fiscali da far impallidire sia le aristocrazie d’antan – i governi dei migliori – sia le supposte presenti per lo più costituite da criminaloidi &ignoranti.

Un paesino in cui i giornalai detti giornalisti anziché denunciare i potenti son da quet’ultimi foraggiati, come del resto i cosi/detti scrittori esclusive/menti rivolte ai potenti di turno, per lo più privi di etica e di vergogna.

Un paesino di eunuchi, proni, pavidi & pacifisti che blaterano di impossibili rivoluzioni ma che al primo sentore di un ceffone fuggono inorriditi nella braccia della mamma.

Un paesino che pur avendo vissuto & continuando indefesso a vivere alle spalle delle italiche belle arti, oltre a non investire un euro in questo genere d’attività, permane incollato ai teleschermi a contemplare lo spettacolo delle proprie terga & chi più ne ha più ne metta.

Un paesino dove alla fine della fiera, cioè al termine della propria vita, non si può nemmeno ricorrere alla dolce morte perché il Vatic/ano, in perfetta sintonia con il magno catto-fascio-comunismo, non ce lo consente.

Un paesino di una spettrale bruttezza ambientale, infelice & lamentoso peggio di sempre.

Annunci

Informazioni su aldoricci

"Io gioco pulito ragazzi, ma se vi scopro a barare, vi porto via anche le mutande, e poi vi sparo nel culo!" (Robert Mitchum)
Questa voce è stata pubblicata in lettere aperte, pacifisti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...