non dimenticheremo / we won’t forget!

cover Internazionale n.913

Questa copertina ribadisce un sentire diametralmente opposto al nostro, visto & considerato che siamo tra coloro che ritengono che la chiusura dei conti, o se si preferisce di bilanci & s/bilanci della guerra degli islamisti contro l’occidente, debba precedere qualunque tentativo di rimozione più o meno interessata che sia stata o sia.

Nel pezzo intitolato Dimenticare l’11 settembre David Rieff, giornalista statunitense di Harper’s nonchè columnist di Internazionale, si domanda chiedendoci se sia “possibile ricordare senza alimentare l’odio” e se “si può aspirare alla pace senza tradire la memoria”. Come chiedersi se ci sia possibile ricordare il violentatore della propria madre senza alimentare la pulsione d’ odio nei suoi confronti o se sia possibile rimuovere la brama di acqua di chi sta morendo di sete.

Domande queste che insieme ad altre hanno trovato e continueranno a trovare adeguate risposte tra le file dei parenti, amici & conoscenti delle vittime o comunque da coloro che in quest’atto infame & vigliacco hanno direttamente o indirettamente perduto vita, casa, attività e soprattutto, credo, la pulsione all’amore, alla comprensione, all’empatia & via discorrendo.

Pur tuttavia è tutt’altro che facile contr/apporsi a questo esercito di pacifisti o pacifinti che da dieci anni sbraitano vomitandoci addossso le loro crociate complottiste & contro/complottiste, supposta/mente a carico di Cia, Pentagono, governo Usa, guerrafondai united & chi più ne ha più ne metta.

Questi campioni del retropensiero e/o pensiero alternato-alternativo così/detto, sono particolarmente numerosi in questo ex bel paesino d’accatto, dove l’anti/americanismo militante è massivo nelle file dei cattolici progressisti e dei post comunisti rei e quasi mai confessi, come l’imperversante & strapagato Vauro che l’altro ieri sera , alla Festa del Fatto Quotidiano alla Versiliana, nelle sua personale concione titolata le Guerre Di Vauro, rivolto a un pubblico per lo più plaudente & beota, è arrivato ad attribuire ai non pacifisti o anti/pacifinti tout court come il sottoscritto, la medesima responsabilità dei fomentatori e usufruttori di ogni guerra e/o conflitto genericamente intesi.

Rimandiamo chi fosse interessato a un punto di vista più equilibrato su quel giorno dannato, al pezzo di David Usborne de l’Indipendent, tradotto e pubblicato sul Fatto Quotidiano di oggi. Buona lettura

Annunci

Informazioni su aldoricci

"Io gioco pulito ragazzi, ma se vi scopro a barare, vi porto via anche le mutande, e poi vi sparo nel culo!" (Robert Mitchum)
Questa voce è stata pubblicata in fa'n, flash, pacifisti, recensioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a non dimenticheremo / we won’t forget!

  1. riccardo.b ha detto:

    Non ho trovato l’articolo sul fatto on-line…e qua fondo troppo per uscire..anzi a quest’ ora le edicole sono chiuse..si cola…ci si scioglie…la mia camera l’è come una fornace..viene voglia di buttarsi sotto di propria sponte…mica serve l’impatto per saltare…sulla vicenda credo si tratti del più ignobile attentato fatto dal dopoguerra ad oggi su una città dell’occidente…c’è poco da essere pacifisti…sarà stata quello che volete….una scusa per il petrolio…financo per gestire l’oppio in afghanistan…ma almeno ha dato la stura ad aprire gli occhi…su paesi dove i diritti civili erano totalmente negati vedi Iraq e Afghanistan…le cronache di quello che succede in questi paesi sono entrate finalmente su Internet e in tv…si parlava di dittature…di regimi totalitari…questa è la differenza…non ne tengono conto i pacifisti?l’europa e l’america sono democrazie…vi sembra poco?

    • aldoricci ha detto:

      Il Fatto Quotidiano si compra in edicola, il Fatto Quotidiano.it si trova sul web, di solito gli articoli più importanti pubblicati sul cartaceo, vengono messi on line il giorno dopo…

    • WikiBond007 ha detto:

      Per nulla…
      a me piacerebbe a questi “Criticoni” anti-imperialisti offrire un viaggio
      in uno di questi paesi dove perfino parlare contro il regime è sinonimo di arresto
      figurarsi scrivere…

  2. Ama ha detto:

    ti sei dimenticato di dire di essere filo-amerik/ano & filo-israeli/ano

  3. Susan ha detto:

    The Memorial Fountain and Structure in n.y.c.
    Is A Peaceful Architectural and Enginneering
    Dedication to Families and the City Ten Years
    After 9/11 — It’s A Lovely Memorial (In All The News).
    May It Help Restore Goodness and Resolve Conflicts.
    PAX , LUX , AMOR ,

    • aldoricci ha detto:

      Long life to the States

      • WikiBond007 ha detto:

        e Lunga Vita alla Democrazia un “Concetto” che si respira quotidianamente negli U.S.A… pur con tutte le sue contraddizioni;
        altro punto sul quale gli Amerikani non sono come noi Europei impregnati è l’assenza di classismo…
        il Presidente di una Mega-Multinazionale saluta e riceve nel proprio ufficio il Postino come un amico di famiglia e poi lo ringrazia!

  4. Susan ha detto:

    Peace and Harmony

    A Tutti , Tesoro !!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...